Trucchi e Consigli

Come calibrare la batteria del tuo PC portatile (e perché è importante farlo)

Le batterie dei portatili sono dei veri grattacapi per tutti. Da anni, i trucchi per conservarle sono i più svariati: toglierle e usare il PC con la sola energia della presa di corrente; utilizzare il PC a basso rendimento; fare cicli di ricarica per estenderne la vita utile (quest’ultimo punto è ormai inutile con le nuove batterie a ioni di litio, tra l’altro), e molto altro.

Nonostante tutti questi “consigli” che si trovano in rete, l’unica verità è che la tua batteria finirà per morire, ma c’è una cosa che puoi fare per sfruttare al meglio la sua vita utile: calibrarla. Dopo averti spiegato come svolgere questa procedura nei telefoni Android, è arrivato ora il turno del tuo computer: come calibrare la batteria del tuo PC portatile (e perché è importante farlo).

WhatsApp
DOWNLOAD
8

Perché farlo

Calibrare la batteria del tuo PC è importante tanto quanto calibrare quella del tuo smartphone. In fin dei conti, i danni che potremmo subire sono esattamente gli stessi: che il sistema operativo e la batteria non funzionano di pari passo, il che causa che se in Windows vediamo un 34% di batteria, magari è al 3%. E sì, questo è un problema se stai lavorando e credi di avere più tempo a disposizione.

Allo stesso modo, va sottolineato che calibrare la batteria non la riparerà: se la tua batteria sta morendo e si scarica sempre più rapidamente, puoi provare a calibrarla quanto vuoi, ma non risolverai nulla.

Passo a passo

La procedura di calibrazione della batteria dei portatili è facile, estremamente facile. Devi solo caricare la batteria al 100% e farla poi scaricare completamente. Quando arrivi a questo punto, entra in gioco la principale peculiarità: a causa della “energia residua” sprigionata dal fine ciclo, cioè quella che rimane proprio quando si scarica, non è possibile ricaricare la batteria ipso facto. È necessario lasciare il dispositivo a riposo per un periodo che va da quattro a sei ore. Dopo averlo fatto, ricarica completamente la batteria e avrai svolto la procedura di calibrazione.

Bisogna tenere conto di alcuni particolari. Il primo è che è necessario mantenere il portatile sempre attivo, per cui non può entrare in riposo, ibernazione o qualsiasi altro stato. Il nostro consiglio è uno: usare normalmente il computer fino a farlo spegnere. Niente di più.

Il secondo dei consigli da prendere in considerazione riguarda il fatto di non caricare la batteria. Così come non devi smettere di usare il PC, è importante anche che non sia attaccato alla corrente. Se lo colleghi alla rete elettrica mentre sta consumando la batteria, sei spacciato: la procedura di calibrazione si arresterà e dovrai riprenderla da zero.

Ora che sai come effettuare una calibrazione della batteria, prova a farlo. Il nostro consiglio: va fatto almeno una volta ogni tre mesi.

 

  • Link copiato!
Visualizzazione commenti in corso...